Tenetevi forte perché oggi bmx.bicilive.it sale molto in alto per poi catapultarsi a terra: ecco l’adrenalinico video di Ryan Williams che, dopo alcuni tentativi, riesce a chiudere il primo triplo flip frontale nella storia della BMX.

“This one’s for you, Roner” esclama Williams prima del tentativo decisivo, il sesto di una sessione che lo ha visto affiancato al bravo Andrew Ahumada per cercare di riuscire a compiere il primo triplo flip frontale.

La dedica è per Erik Roner, collega nel circuito Nitro Circus e grande star dello sport estremo, morto a 39 anni pochi giorni prima di questo tentativo in un terribile incidente in atterraggio durante una performance di paracadutismo acrobatico in un evento di raccolta fondi.

Una foto di Ryan Williams bmx rider della crew Nitro Circus

Ryan Williams, spericolato rider della bmx crew Nitro Circus.

La cornice è quella di Pastranaland in Maryland (USA), ormai abituale teatro di molte prove, imprese e record da parte degli scatenati atleti di quel Nitro Circus capitanato dalla leggenda Travis Pastrana, insieme croce e delizia della BMX contemporanea.

Il protagonista è Ryan Williams, altra leggenda, ventenne australiano abituato a ogni tipo di impresa e record, che ricordiamo in particolare per le sue gesta nel mondo scooter, con il primo fakie frontflip mai registrato su video compiuto a soli 15 anni.

L’avversario, anche se non è la parola giusta tenendo conto dello spirito che regna in Nitro Circus, è Andrew Ahumada: altro australiano, altro grande protagonista sulla due ruote.

Una foto di Ryan Williams, bmx rider della crew Nitro Circus

Ryan Williams concentrato e ben protetto dal casco prima di tentare il triplo flip frontale…

Il primo tentativo, anche se in mezzo a un sacco di dolore, va abbastanza bene per entrambi e sembra promettere una gara bilanciata, ma alla seconda prova Ahumada capisce che non è cosa, si fa di nuovo parecchio male e lascia il campo a Williams che, fra ostinazione sua e consigli di quel Jed Mildon che pochi mesi fa ha portato a casa il primo quadruplo backflip, si scaglia in aria una terza, una quarta, una quinta e finalmente una vittoriosa sesta volta.

Non c’è bisogno di far notare la difficoltà del front flip che infatti fino a ora era rimasto “due giri indietro” rispetto al suo fratello back flip: buttarsi in avanti durante il volo è un gesto innaturale e bisogna farsi forza con ogni grammo di volontà, riuscire a farlo per tre volte di seguito, atterrando illesi, è gran cosa.

Ecco il video dell’impresa:

Rimane, e non intendiamo certo fuggire dalla questione, il “problema” rappresentato dall’esistenza stessa di Nitro Circus, che da molti appassionati è visto come eccessiva spettacolarizzazione e snaturamento della BMX.

A voler riassumere: per alcuni Nitro Circus sta alla BMX come MTV alla musica e sono in molti a preferire le imprese di un Matt Hoffman o di un Joe Johnson in quanto condotte su rampe verticali “regolari” e spesso senza l’abbraccio morbido dell’amichevole gommapiuma.

Si tratta di scuole di pensiero diverse e di modi diversi di intendere lo sport e noi, pur non amando granché il lato più “da circo” di Nitro Circus, non possiamo comunque non ammettere che quella di Ryan Williams è una grande impresa.

E voi? Cosa ne pensate?
Che tipo di imprese e record preferite?
Qualsiasi sia la vostra idea di BMX, restate sintonizzati su bmx.bicilive.it perché vedrete molti altri video come questo!

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.