Share with your friends










Inviare

Kriss Kyle e Red Bull Media House hanno superato i limiti di ciò che vero e ciò che è illusione ottica. Un video che strabilia per la bravura del rider e la fantasia del set e del montaggio

Kriss Kyle, il tatuato 23enne scozzese ennesimo “acquisto” di Red Bull, ha veramente fatto il salto di qualità con quest’ultima creazione, prodotta in collaborazione con Red Bull Media House e Ridley Scott Associates.

Kriss Kyle è universalmente considerato uno dei rider più abili e creativi del mondo BMX, e in Caleidoscopio l’atleta esegue una serie di trick spettacolari in un ambiente in continua evoluzione per un risultato unico, che supera ogni aspettativa e si mette alla pari con Danny MacAskill nel video Imaginate o come l’ultimo Uncontainable di Drew Bezanson.

Speriamo di vedere anche il nostro Simone Barraco presto in una produzione del genere…

foto di kriss kyle in sella alla sua BMX

La realizzazione del film Caleidoscopio è stata ottenuta utilizzando una combinazione di tecniche ottiche e set con camere e oggetti in movimento, che hanno permesso a Kriss di eseguire delle performance senza precedenti, individuando e cimentandosi in linee impossibili ad altri rider e dimostrando una fantasia e un’originalità fuori dal comune.

Kriss è anche un abile costruttore di rampe e ha sicuramente collaborato assieme allo staff di carpentieri della produzione video per rendere reale ciò che la sua mente aveva immaginato.

Caleidoscopio è il punto più alto nella carriera del talento nato e cresciuto a Glasgow, in gran parte nello skate-park Unit 23, seconda casa di Kriss negli ultimi dieci anni.

La sua BMX è una BSD Passenger modello Kriss Kyle con molti pezzi “signature series”, cioè sempre della linea personale di Kriss, tra cui le nuovissime manopole che dovrebbero essere disponibili entro natale.

foto di kriss kyle durante un trick sulla sua BMX

Per tornare al video, Ben Scott, il direttore di Ridley Scott Associates, a fine riprese ha commentato: «Kriss è un rider speciale. È in grado di pensare ad un trick e razionalmente dire se è in grado o meno di realizzarlo. La maggior parte di quanto abbiamo girato, non era mai stato fatto prima. E, nel caso qualcuno l’avesse fatto, noi vi abbiamo aggiunto un’altra dimensione. Una cosa è cimentarsi in un salto mortale da un binario curvo, tutt’altra compiere lo stesso trick quando la pedana su cui dovresti atterrare si sposta proprio quando ne avresti bisogno!».

Godetevi Caleidoscopio:

Per maggiori informazioni, video backstage e approfondimenti: kaleidoscope.redbull.com

A proposito dell'autore

Patito delle due ruote fin da bambino, bmx, motocross, le prime mtb. Dal 2007 sui campi di gara enduro e downhill in tutta Italia, dal 2013 è istruttore di mountain bike presso www.gravity-school.com. Con BiciLive fin dall'inizio, la bici è il suo pane quotidiano!